Pubblicato il

25 e 26 Novembre al Mercato dei Vini con FIVI

Per la prima volta parteciperemo al Mercato dei Vini con i nostri colleghi vignaioli della FIVI presso Piacenza Expo. Centinaia di produttori: n questa settima edizione saremo ben 501 aziende provenienti da tutta Italia!

Sono tutte aziende agricole che seguono l’intera filiera produttiva, curando personalmente ogni passaggio, dalla vigna alla vinificazione, fino al confezionamento in bottiglia. E saranno gli stessi vignaioli, durante i due giorni di Mercato a Piacenza a raccontare il proprio territorio e i propri vini direttamente al pubblico. Oltre agli assaggi, si potranno anche acquistare i vini direttamente agli stand dei produttori.

Venite a trovarci nella postazione A35

Saremo lì dalle 11.00 alle 19.00 sia nella giornata di sabato 25 novembre che domenica 26 novembre.

Visitate questo link per saperne di più http://www.mercatodeivini.it/

Pubblicato il

Di Goto in Sushi – Domenica 7 maggio

7 maggio 2017 - evento in cantina

Ogni anno vi stupiamo con un evento originale e questa volta vogliamo puntare alla fusione tra due grandi tradizioni: il Prosecco Superiore dei nostri vigneti e la cucina giapponese
Intanto vi diamo questa anteprima ma presto avremo tante altre fresche novità!

PIC NIC | 11:00 |
Non vi priveremo del consueto pic nic sulla collina di San Vigilio nemmeno questa volta se il tempo atmosferico sarà dalla nostra parte.
Passate in cantina a ritirare il cestino con food&wine e poi vi guideremo noi
(solo su prenotazione via mail a comunicazione@siromerotto.it oppure mandando sms al 3498726622)

OPENING | 14:00 |
La cantina, già disponibile al pubblico dalla mattina per la tradizionale passeggiata sulle colline, aprirà effettivamente i battenti alle 14:00. Il Prosecco Superiore DOCG di Siro Merotto sarà egregiamente accompagnato da cicchetti alla veneta e svariate performance artistiche.

APERISUSHI | 16:00 – 19:00 |
Spettacolo dal viv con due chef!
Aperitivo “alla giapponese” con Ikki Conegliano, rinomata catena di ristoranti giapponesi à la carte.

VENETO FUSION | 17.00 – 21.00 |
(under construction)
Vi sorprenderemo anche con dei cicchetti della tradizone veneta reineterpratati per l’occasione
PERFORMANCES | 14:00 – 22:00 |
(under construction)
Live Painting | Sanja e Tatjana Vukmir, Juri Bizzotto
Live Printing | Silvia Reginato
Live Music Improvvisation| Davide Tosin
T- shirt and gadget | Giulio Polloniato
Piano piano vi sveremo altri dettagli… abbiate pazienza… la stessa che noi abbiamo quando creiamo i nostri vini! 🙂

* INGRESSO LIBERO
* DISPONIBILI A PRENOTAZIONI PER GRUPPI ANCHE ALLA SERA (dalle 18.00 in poi)

CONTATTI
comunicazione@siromerotto.it
Soc. Agr. Siro Merotto
via Castelletto 88 Farra di Soligo (TV)

 

 

LINK UTILI

IKKISUSHI | Sushi

Via Colombo, 26 31015 | Conegliano (TV) | 0438 250542
http://www.facebook.ikkisushi.it/

 

ExtreMind

Cre-Ta – Via Ca’ Baroncello 6 | 36022 Cassola (VI)| 349 8726622
www.extremind.com | info@extremind.com

 

SILVIA REGINATO | Graphic designer & Live printing (linoleum)
https://www.instagram.com/sylvissxi/

 

GIULIO POLLONIATO |Music & Live painting (pottery)
https://www.instagram.com/giuliopolloniato/

 

 

Pubblicato il

Nuovo Prodotto: Prosecco Elegante Superiore Con Edera

La primavera si avvicina e con esse tante novità di cui questa è la prima!
Finalmente l’Associazione Italiana Erboristi Naturopati ha accettato di collaborare per lanciare sul mercato questo nuovo prodotto di cui deterremo l’esclusiva a livello nazionale.
Si tratta di Prosecco Superiore dotato di una certa eleganza in cui verranno lasciata macerare delle foglie di edera per 15 giorni a temperatura ambiente. Oltre a conferire un aroma unico, dal retrogusto amaro, assumendone regolarmente (2 calici al giorno) sarà possibile godere di molti benefici tra cui aumento delle capacità intellettive, miglior drenaggio dei fluidi in eccesso e defaticamento a livello uditivo.

Perché proprio l’edera?

Ci siamo resi conto che ai margini dei nostri vigneti cresce spontaneamente in grandi quantità e quindi essendo anch’essa una specie autoctona ci è sembrato naturale chiedere la collaborazione dell’Associazione Italiana Erboristi Naturopati per creare questo nuovo prodotto

 
Dal prossimo mese potrete venire a degustare solo da noi quindi questa speciale versione di Prosecco che per comodità definiremo con l’acronimo P.E.S.C.E.

 

A fondo pagine potrete vedere un’anteprima della nuova bottiglia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ci avete creduto per un momento? Ahaha!

Non vi preoccupate: i nostri vini saranno sempre realizzati solo ed esclusivamente con le migliori uve raccolte a mano nei nostri vigneti e senza “cose strane” all’interno!

 

 

 

 

Pubblicato il

FIVI Triveneto – 26 Marzo 2017

Domenica 26 marzo 2017 dalle ore 10:00 alle 18.00 presso Villa Gritti di Villabella di San Bonifacio (Vr), si terrà la prima edizione dell’evento “F.I.V.I. Triveneto: Espressioni di Territorio”, giornata pensata e voluta da Fondazione Sommelier Veneto per dare voce e far conoscere l’opera di valorizzazione, rilancio e riscoperta dei nostri vigneti e territori svolta da F.I.V.I. – Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti.

Ovviamente non potevamo mancare con la nostra postazione in cui potrete degustare il nostro Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG Spumante oltre ovviamente al Conegliano Valdobbiadene Tranquillo DOCG e In Un Sol Bianco.

Come già sapete la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti nasce con lo scopo di rappresentare la figura del viticoltore, promuovendo la qualità e autenticità dei vini italiani.
Terroir e autenticità sono i valori che ritroveremo tra le sale di Villa Gritti: vini unici, come unici sono i nostri colleghi produttori che hanno fatto questa scelta coraggiosa, per dare nuova voce e qualità al mondo del vino.

Per maggiori dettagli visitate questo link

http://www.fondazionesommelierveneto.it/attivita-singola.php?id=127

Pubblicato il

Siamo sulla buona strada!

La primavera si apre con un’importante novità!
Da pochi giorni infatti anche la nostra azienda è entrata a far parte de “La Strada del Prosecco” associazione che valorizza il territorio e le tradizioni che ruotano attorno al Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG.
Per conoscere meglio l’impegno delle persone che lavorano a questo grande progetto iniziato 50 anni fa, cliccate qui

 

Pubblicato il

Come fare: imbottiglia il vino bianco!

O meglio: imbottiglia il  vino che acquisti sfuso in cantina!

Hai mai pensato di imbottigliare in maniera autonoma a casa tua, il vino?
Sapevi che la luna ti può aiutare? 
Ma soprattutto... hai un sifone? 

Seguendo le nostre  istruzioni passo passo tra qualche mese potrai gustare un ottimo vino bianco rifermentato in bottiglia e magari ci potrai anche mettere la tua etichetta prima di servirlo ai commensali!

Inserisci qui sotto nome e indirizzo mail SCARICARE GRATIS la nostra GUIDA ALL'IMBOTTIGLIAMENTO!

Riceverai il link per il download e anche un buono per ritirare un omaggio se verrai da noi in cantina a prendere il vino sfuso entro il 13 aprile 2017.

* indicates required field






 

 

Pubblicato il

Riso Pilaf con Salsa ai Formaggi, Radicchio e Vino Bianco Frizzante

Riso Pilaf con Vino Bianco Frizzante Raddicchio Tardivo

Vi avevamo anticipato che il 2017 sarebbe stato ricco di novità.
Una delle tante è che ci affideremo alle mani esperte di Cinzia Varise (giovane cuoca della provincia di Padova) per creare delle ricette usando i nostri vini. Non semplici abbinamenti ma piatti in cui il vino è utilizzato per cucinare le pietanze.

Eccovi quindi ingredienti, procedimento e presentazione di questa prima ricetta in cui vi potrete facilmente cimentare

Riso Pilaf al Vino Bianco Frizzante con julienne di radicchio tardivo, salsa all’alpeggio e crema di spinacelle

Ingredienti:
Per il riso pilaf: 300gr riso basmati,400ml vino bianco frizzante “in un sol bianco”,400ml brodo vegetale leggero,2chiodi di garofano,1/2 cipolla bianca, sale q.b,70grburro
Per la salsa all’alpeggio: 1/2l latte intero, noce moscata e sale qb, 100gr Piave tagliato a cubetti,50gr farina 00,
Per la crema verde: 100gr di spinacelle bollite e strizzate
Per la guarnizione: 1 radicchio di treviso

Procedimento:
Sciogliere il burro in una casseruola, aggiungere cipolla e chiodi di garofano, versare il riso e farlo tostare. Unire vino, brodo, sale, quindi coprire e far cuocere per 18/20min finché il brodo non si sia completamente asciugato.
Nel frattempo preparare la salsa all’alpeggio: in una casseruola versare il latte, il formaggio Piave, la farina setacciata, la noce moscata, il sale. Portare ad ebollizione per qualche minuto mescolando con una frusta e poi lasciare riposare a fuoco spento.
Tritare e frullare le spinacelle in un contenitore.
Tagliare quindi a piccole listarelle (julienne) il radicchio precedentemente mondato.
Dividere la crema all’alpeggio a metà e aggiungere in una parte le spinacelle mescolando per bene.

 

Impiattamento: ponete un po’ di fonduta sul piatto, poi il riso Pilaf privato degli aromi infine la crema verde e i pezzetti di radicchio (come nell’immagine che vedete)
Servire ben caldo accompagnando il tutto con abbondante Vino Bianco Frizzante In Un Sol Bianco by Siro Merotto!

 

 

 

 

 

 

Pubblicato il

E’ tutta questione di metodo…

metodo Martinotti Siro Merotto

Raramente vi diamo nozioni tecniche ma oggi siamo in vena di “salire in cattedra” giusto per poche righe.
Siamo qui per difendere il metodo Martinotti (detto anche metodo Charmat) ovvero la tecnica che usiamo per trasformare il vino in spumante attraverso la rifermentazione in autoclave.

Molto spesso viene confuso come un metodo industriale per spumantizzare in fretta e stare al passo con le richieste della grande distribuzione e avere vini “veloci da bere”, ma in una piccola realtà come la nostra non è così.

Originariamente il metodo Martinotti-Charmat era pensato per ottenere spumanti freschi e fruttati e dare longevità e varietà a questa tipologia di vini. Quindi ben lontano dall’omologazione hanno tentato di abituarci negli scorsi anni!


Il nostro vino riposa più a lungo dei 15-20 giorni necessari e ogni passaggio è controllato attentamente… però non possiamo svelarvi tutti i segreti del mestiere.
Vi possiamo però dire che la lavorazione lenta contraddistingue il nostro Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG dai prodotti di massa… certo può piacere o no ma di certo nella bottiglia si ritrovano profumi e aromi del vigneto: portiamo in tavola il territorio e non solo il vino.

Volete saperne di più su come lavoriamo? Venite a trovarci

Pubblicato il

Rive: la massima espressione del nostro lavoro

Rive di Col San Martino - Siro Merotto

La riva per noi contadini è un insieme indescrivibile di emozioni che noi abbiamo come obbligo mantenere e proteggere…. è la nostra chiave per entrare in un mondo più profondo e  interiore dove gli equilibri sono sottili e volatili come un dolce sospiro (Nicola Merotto)

Con queste parole del nostro enologo vi vogliamo dare un’anteprima del nuovo vino che metteremo in commercio nel 2017: il Rive di Col San Martino.
Si tratta di una edizione limitata di Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG che va a prendere il posto del Millesimato prodotto sempre dalle migliori uve raccolte rigorosamente a mano nei vigneti di Col San Martino nel comune di Farra di Soligo.

Sul sito del Consorzio di tutela potete leggere queste parole:

Il termine “Rive” indica, nella parlata locale, le pendici delle colline scoscese che caratterizzano il territorio. Questa tipologia mette in luce le diverse espressioni del Conegliano Valdobbiadene. Il Rive è ottenuto spesso dai vigneti più ripidi e vocati con uve provenienti da un unico Comune o frazione di esso, per esaltare le caratteristiche che il territorio conferisce al vino. Nella denominazione sono presenti 43 rive, ed ognuna di esse esprime una diversa peculiarità di suolo, esposizione e microclima. Nel Rive la produzione è ridotta a 13 t per ettaro, le uve vengono raccolte esclusivamente a mano e viene indicato in etichetta il millesimo.

Ma quanto potrete bere il Rive di Col San Martino?

Ancora non ve lo possiamo dire ma ricordate che la nostra filosofia aziendale prevede di lasciare che il tempo faccia il suo corso: un vino “riposato” a lungo saprà sprigionare aromi e profumi migliori da condividere con i vostri amici.

Pubblicato il

Inverno in Vigneto: la potatura secca

Potatura Secca Siro Merotto Conegliano Valdobbiadene

Il vigneto si riposa, ma noi no!
A ridosso dell’inverno mentre il vino matura nelle vasche in cantina, sulle colline di Col San Martino e Farra di Soligo ci apprestiamo alla pratica della potatura secca.

Con questa operazione, effettuata nel periodo in cui le piante arrestano la propria attività, andiamo ad asportare il legno prodotto dalle viti per assicurare il mantenimento della forma e delle dimensioni delle singole piante e per agevolare tutte le operazioni colturali.
Oltre a ciò le mani (e le forbici!) esperte di chi lavora in vigneto sapranno anche ridurre e/o distribuire il carico di gemme che spunteranno su ogni ceppo in primavera 2017, così da favorire una rapida messa a frutto nel periodo estivo del prossimo anno.

Dalla potatura invernale dipende quindi gran parte della produttività e della salute delle viti e ovviamente ne preserva la longevità.

Come potete ben immaginare potare le viti di Glera, Perera, Bianchetta e Verdiso sui pendii scoscesi del nostro territorio non è cosa facile e richiede molta abilità e un’attenta gestione delle tempistiche.